Archivio

Archive for the ‘Ambiente’ Category

La lenta scomparsa delle api

La lenta scomparsa delle api ( articolo)

Si parla ormai da alcuni anni dello spopolamento della api per la funzione di insetti impollinatori che ricoprono, in realta’ tutti gli insetti impollinatori stanno avendo questo problema , bombi, farfalle, varie specie di api e vespe, responsabili del 75% della produzione agricola per l’alimentazione.
Questa moria ha un nome, Sindrome di Spopolamento degli Alveari ( CCD) 
In Italia la Coldiretti ha dichiarato che nel 2007 c’è stato un calo di 200.000 da alveari.
In Cina nel periodo del boom economico e a causa dell’ inquinamento da carbone c’è stata una perdita di api del 95%.
Negli USA la popolazione delle api è calata del 90% negli ultimi 20 anni e dal 2016 le api sono ufficialmente a rischio inserando 7 specie  nella lista della fauna che merita una speciale protezione, in base al rapporto  “Endangers Species Act”, lo ha fatto sapere l’Ente governativoUS Fish and Wildlife Service”.
349 specie autoctone sono a rischio, ed altre 794 sono dichiarate in declino. Si tratta dei risultati sul controllo delle 4337 specie negli USA ed Hawaii.
Le cause di questa situazione sono:
Cambiamenti climatici
Perdita habitat naturali
Abuso pesticidi,
urbanizzazione,
parassiti e malattie diffuse dalla globalizzazione.

Il cambiamento climatico ha cambiato il ritmo di alternanza delle stagioni, creando gravi problemi alle api in particolare, l’uscita anticipata dalle arnie rende più difficile per loro trovare il cibo.

Leggi tutto…

Salvare il pianeta: siamo ancora in tempo?

 

 

Categorie:Ambiente, Idee

2018 Coloresperanza ricostruisce due case in Salcedo dopo l’uragano dello scorso settembre (Repubblica Dominicana)

3 marzo 2018 : Si sono finalmente conclusi i lavori nella casa di Rosalba e Rafael.
A causa delle piogge incessanti qui a Salcedo, la ricostruzione e’ durata piú del dovuto, ma finalmente la settimana scorsa, si e’ riusciti a dare l’ultima mano di pittura alle pareti esterne della casa.

Come si puó vedere dall’immagine, si e’ deciso di non ricostruire la casa su due piani, ma di occupare un po’ piú di terreno e creare un unico piano, piú ampio.
Ho incontrato Rosalba e mi ha raccontato che in questi giorni stanno procedendo con l’installazione della línea elettrica e, successivamente, con il trasloco dei mobili.
In queste settimane Rosalba e’ stata eletta come portavoce di un gruppo di donne della Mercedes che, d’ora in poi, si riunirá periodicamente per proporre  attivitá e iniziative rivolte al benessere della donna e della comunitá.
 Coloresperanza a.p.s.  con sede a Cernusco sN

 

Categorie:Ambiente

Tesori della Martesana: 06 Aprile 2017, Cernusco invasa dai turisti !

Oggi, Giovedi 06 04 2017, gran giorno per Cernusco : tre gruppi turistici, fra di loro indipendenti, provenienti da Milano e Cassano hanno percorso le vie di Cernusco guidati alla scoperta dei “Tesori della  MARTESANA“. I gruppi , alcuni giunti in metro, altri in pullman , altri a piedi lungo il Naviglio, hanno potuto apprezzare le bellezze della città : il parco Comi , vicino alla fermata metropolitana  all’Info Point della Pro Loco, il santuario di Santa Maria , l’Oasi di preghiera con l’ulivo proveniente dalla Palestina, il parco antestante la villa Uboldo conprensivo del laghetto  , la grotta del  Tempio della della Notte , le sale aperte per l’occasione della villa Uboldo, le tre piazze , in comune Villa Greppi sono stati ricevuti dal sindaco e potuto ammirare la pala restaurata di Villa Alari , Villa Alari ed infine pranzo alla Cascina Nibai.

Cernusco , cuore della Martesana, città di turismo?  E perche’ no?

 

Categorie:Ambiente, Eventi

Corso di Dinamica Mentale

venedi 17 – sabto 18 – domenica 19

Febbraio 2017

Corso di Dinamica Mentale

dinamica

Categorie:Ambiente

Sabato 17 dicembre 2016 Natale Solidale in Filanda Cernusco

2016-natale-solidale-a-cernusco

Categorie:Ambiente

Concerto per un amico, 5 Maggio 2016 , Cernusco , all’Agorà

silvano

Giovedi 5 maggio 2016

teatro Agorà ,Cernusco sN

 ore 20,45

concerto di 5 gruppi di Cernusco e Carugate ,

un modo per ricordare l’amico scomparso attraverso le canzoni dagli anni 60 ad oggi .

ingresso libero

Categorie:Ambiente

Bene Comune e Futuro sostenibile

Sono beni comuni, tra gli altri: i fiumi i  torrenti e le loro sorgenti; i laghi e le altre acque; l’aria; i parchi come definiti dalla legge, le foreste  e le zone boschive; le zone montane di alta quota, i ghiacciai e le nevi perenni; i lidi e i tratti di costa dichiarati riserva ambientale; la fauna selvatica e la flora tutelata; i beni archeologici,  culturali, ambientali e le altre zone paesaggistiche tutelate , ecc

 Guarda il Video , “bene comune”  (3 minuti) :

 

 

Fai un affascinante viaggio nel  tempo e nello spazio :

clicca qui  e guarda il video :    ” La storia delle Cose
(e’ in italiano ,  durata 20 minuti )

il video racconta il  rapporto fra uomo e   Energia , spreco , risparmio e molto altro.

poi, per altri approfondimenti, clicca qui

Categorie:Ambiente

9-16 maggio 2015 , Martes’Anima , 10 giorni di cultura della Martesana a Cernusco e oltre

leggi il programma dal 9 al 29 maggio 2015   in .pdf : MARTESANIMA-2015

matesanima 2015

Categorie:Ambiente

In bicicletta col WWF il 2 giugno 2014

volan cer carug.pdf_page_1

P1470234

Associati e simpatizzanti WWF di Cernusco , cascina Caldirela di Carugate, anno 2013

Lunedi 2 Giugno 2014, biciclettata col WWF di Carugate e Cernusco per le campagne e boschi dei due comuni.

Partenza scuola Mdi via Manzoni ore 9.30

 

 

 

 

P1470255

campagna di Carugate , seminativo di soia, anno 2013

Conoscenza per una migliore coscienza

Conoscenza per una maggiore Coscienza

Proposte per Cernusco :

1. La realizzazione in scala del Sistema solare  , sull’asse del Naviglio.

Sole , pianeti e relative distanze, realizzati in proporzione e dislocati  lungo il Naviglio , da Vimodrone a Gorgonzola.

2. Meridiana solare , che indichi le stagioni , che utilizza come gnomone ( asta che fa ombra ) la torre di osservazione del Diorama.

Realizzazione  nel parco dei Germani.

3. Le  principali costellazioni realizzate con cespugli ed arbusti  , tali da essere visibili salendo  sulla torre del Diorama, parco dei Germani

4. Realizzazione di un pannello da apporre sulla terrazza della torre del Diorama , riportante il profilo delle Prealpi e Alpi con relativi nomi delle cime principali

visibili nei giorni di sereno.

5. Porre fuori dai cortili del centro una targa, che riporti nome e mini storia, relativa al cortile , da estendersi anche  alle cascine.

6- Porre in corrispondenza delle santele e quadri murali diseeminati in Cernusco una targa con mini spiegazione, partendo da quella in piazza Matteotti.

 

 

 

Cammino di Sant’Agostino passa da Cernusco 18 maggio 2014

P1000540 rid

i pellegrini davanti al santuario di S.Maria a Cernusco

.

P1000547

i pellegrini riprendono il cammino lungo il Naviglio

.

P1000558

Verso il giardino all’italiana di villa Alari

.

Ieri , domenica 18 maggio 2014 , il Cammino di Sant’Agostino e’ transitato da Cernusco.

 Ad accogliere i 50 pellegrini guidati da padre Michele  , i volontari del Fai e di InMartesana , che hanno fatto da cicerone .

Visitati il santuario di santa Maria , il giardino all’italiana, la villa Alari , il diorama del parco dei Germani.

I pellegrini, provenienti dal duomo di Milano , sono poi proseguiti per Gorgonzola.

http://www.camminodiagostino.it/

Il Cammino di Sant’Agostino è un cammino di pellegrinaggio mariano – da compiersi a piedi o in bicicletta – concepito per raggiungere e collegare – nelle sue varie tappe – cinquanta Santuari mariani presenti in sette Province Lombarde: Bergamo, Como, Lecco, Milano Monza e Brianza, Pavia e Varese. Leggi tutto…

sabato 21 Settembre Mind, una mostra da vedere

 

foto mind disabileP1010214. AAJPG

Da non perdere , per provare cio’ che provano i disabili : potrai muoverti , lavorare , vedere , toccare come loro.

Un’ esperienza che ti fa “toccare con mano” la realtà di chi e’ disabile.

La mostra MIND mette il visitatore nei panni di una persona con disabilità per far provare quali sono gli ostacoli da superare e gli accorgimenti da prendere.

Presso la Nuova Filanda , via Pietro da Cernusco , Cernusco sul naviglio:

sabato 21 : dalle 10 alle 13    e dalle 16 alle 19

sabato 21 : alle 10 , tavola rotonda su :”Reddito minimo o reddito di promozione sociale: 9 anni di sperimentazione per un intervento sociale di inclusiuone ”

lunedi 23 :dalle 9 alle 13 su appuntamento , e dalle 15,30 alle 18,30

martedi 24  :dalle 9 alle 13 su appuntamento , e dalle 15,30 alle 18,30

mercoledi 25 :  dalle 9 alle 13 su appuntamento

Categorie:Ambiente

WWF: 9 giugno , Giro in Bicicletta Parco PLIS delle Cave

cascina Battiloca

cascina Battiloca

Domenica 9 Giugno 2013

peer quelli di Cernusco sul Naviglio:
– h 9.15 – Ritrovo sul Piazzale antistante la Scuola Elementare Manzoni, in Via Napo Torriani ang. Via Manzoni Partenza h 9.30

Il gruppo di Cernusco del WWF Martesana
si unisce alla XV Biciclettata di Primavera organizzata dal Comune di Carugate, che quest’anno si snoda su un percorso tutto interno al PLIS (Parco Locale di Interesse Sovracomunale) Est delle Cave, nei comuni di Cernusco, Carugate e Brugherio .
clicca per il programma :2013_biciclettata Carugate
Leggi tutto…

Categorie:Ambiente

E’ nato il WWF a Cernusco !

WWF

WWF

WWF finalmente anche a Cernusco !
Contattaci nel WWF gruppo Cernusco

oppure

scrivici 

Ci siamo: nasce la Martesana !

mappa dei comuni che formano la Martesana

( liberamente tratto da un articolo ACLI di Orazio Reolon)

Cosa e’ la MARTESANA?

Stanno per “scomparire” alcune provincie e ” nascere nuove aree” , ad esempio come la Brianza .
Presto , anche noi diventeremo una realtà territoriale  politica: la Martesana.
E’ costituita da 28 comuni:
Segrate,Pioltello, Vimodrone,Cernusco sul Naviglio,
Rodano Settala, Liscate ,Vignate,
Cassina de Pecchi, Bussero, Carugate ,
Trucazzano, Melzo, Gorgonzola, Pessano con Bornago,
Pozzuolo Martesana, Bellinzago Lombardo,
Gessate , Cambiago,
Cassano d’Adda, Inzago, Masate,
Vaprio, Pozzo d’Adda, Trezzano Rosa, Basiano, Grezzago, Trezzo d’Adda

La cosidetta zona “Martesana” compresa tra il confine est del comune di Milano ed il fiume Adda, dalle cui acque derivano a Trezzo sull’Adda quelle del Naviglio Martesana che, scorrendo verso Milano, funge da asse di riferimento est-ovest per l’intero territorio (vedi Mappa).

Leggi tutto…

Categorie:Ambiente, Cernusco, Storia

Ripiantumare il Parco dei Germani

salve, sono Vincenzo.
Vorrei chiedere all’Associazione se è stato pensato o progettato un intervento nel Parco dei Germani volto a creare uno o più boschetti, capaci nel tempo di autoregolarsi, quindi a manutenzione zero o quasi.
Vista l’ampia superficie del parco, la piantumazione intensiva in alcune aree non arrecherebbe alcuna rinuncia ai frequentatori del parco ma, al contrario, arricchirebbe esteticamente, quindi paesaggisticamente, ma anche apporterebbe un miglioramento alla qualità dell’aria, favorirebbe la biodiversità animale, etc..
Ciò non dovrebbe comportare per il Comune una spesa ingente, anzi, si chiederebbe la collaborazione del Corpo Forestale dello Stato e dell’ ERSAF, per fornire le piantine (essenzialmente di tipo adatto a ricostituire la formazione spontanea dei boschi padani, il “querco-carpineto”). Per la messa a dimora delle stesse, si dovrebbe costituire un corpo di volontari nell’Associazione.
Tutto ciò è possibile  secondo voi?
Come avrete notato, tutto l’intervento si basa su azioni volontarie con collaborazioni ad Enti. Riducendo le spese davvero al minimo.
Spero che venga presa in considerazione.
In fondo, è un progetto con benefici più che durevoli.
cordiali saluti
Vincenzo L.

Categorie:Ambiente, Natura, Progetti, Verde

Nido di merli in un vaso di fiori

Nido in un vaso di fiori

Normalmente i merli nidificano nei cespugli, nelle siepi e sugli alberi ma la coppia in questione ha scelto
un posto anomalo per la propria nidiata. La natura,in condizioni di equilibrio, genera scelte altrettanto
equilibrate, con il loro comportamento questi merli segnalano un forte squilibrio ambientale.
Secondo me, gli uccelli sono terrorizzati dalle numerosissime cornacchie e gazze che si nutrono anche dei loro
piccoli e sono disturbati dai lavori di manutenzione delle siepi che vengono effettuati nel periodo riproduttivo.
Per salvaguardare il nostro ambiente suggerirei di proibire i lavori di manutenzione delle siepi, alberi nel periodo
che va da marzo a fine giugno, cioè nel periodo riproduttivo.
Mi viene da paragonare le paure di queste bestiole al terrore che provano gli uomini di fronte ad un terremoto
e al dolore alla perdita della loro casa.
Oltretutto, mentre i merli in qualche modo sanno adattarsi, altri volatili quali fringuelli, cardellini e verdoni tanto
per citarne alcuni,non sono in grado di adattarsi.

ARNALDO

Categorie:Ambiente, Ecologia, Natura, Verde

Beni Comuni : questi sconosciuti

Lecco : lago di Annone

Lecco : lago di Annone

Sono beni comuni, tra gli altri: i fiumi i  torrenti e le loro sorgenti; i laghi e le altre acque; l’aria; i parchi come definiti dalla legge, le foreste  e le zone boschive; le zone montane di alta quota, i ghiacciai e le nevi perenni; i lidi e i tratti di costa dichiarati riserva ambientale; la fauna selvatica e la flora tutelata; i beni archeologici,  culturali, ambientali e le altre zone paesaggistiche tutelate , ecc

Guarda il Video (3 minuti) :

poi Leggi la proposta di legge Commissione Rodotà:

Leggi tutto…

Categorie:Ambiente, Idee, Natura, Proposte

Salamandra al Fontanone

ottobre 2011: Salamandra al Fontanone

ottobre 2011: Salamandra al Fontanone

Trovata una salamandra nel Fontanone. Le salamandre predilogono luoghi umidi , potrebbe essere  segno che l’umidita’ del luogo sta aumentando.

Nella foto una mano indica il luogo preciso della risorgiva del Fontanile , ormai asciutta da decenni.

Nella vicina cava di Increa di Brugherio , il livello dell’acqua sembra essere salito di almeno 5 metri negli ultimi anni: il sentiero pedonale che correva intorno al bacino e’ stato raggiunto e sommerso dall’innalzamento dell’acqua della falda.(vedi foto).

 

 

 

Luogo preciso della fonte del Fontanone , oggi non piu' attiva

Luogo preciso della fonte del Fontanone , oggi non piu' attiva

ottobre 2011 Cava di Increa , Brugherio

ottobre 2011: Fonti della Muzzetta , risorgiva a sud di Vignate

Marcia della Pace , Perugia Assisi e rassegna Labour Film Festival

Marcia della Pace Perugia Assisi

Marcia della Pace Perugia Assisi

-Domenica 25 settembre 2011 , Marcia della Pace a piedi Perugia Assisi.

l’ ACLI di Cernusco sN organizza un pullman  con partenza alle 0,30 di sabato sera (clicca qui 25 sett marcia pace , poi clicca sulla pagina che si apre)

-a Sesto SG , teatro Rondinella viale Matteotti 245 , rassegna di film e corti sulla la societa’e sul  lavoro,  con inzio venerdi 15 settembre 2011  fino al 6 ottobre . Proiezioni pomeriggio e sera , 3.50 € l’ingresso. Un’ opportunita’ da non perdere.( clicca qui Labour Film Festival locandina , poi clicca sulla scritta nella pagina che si apre)

Leggi tutto…

Categorie:Ambiente

Estrazione del gas : hydraulic fracturing piu’ inquinante del carbone

Questo tipo di tecnica non convenzionale secondo uno studio comporterebbe fuori uscite incontrollate di metano nell’atmosfera.
di Emanuele Bompan ( fonte Peace Reporter)

Naturale, pulito, abbondante. Gli Usa stanno vivendo un momento di boom nel settore del gas naturale. Nella sola Pennsylvania sono previsti oltre 30000 nuovi pozzi nei prossimi 5 anni per estrarre gas naturale. La Casa Bianca ne ha fatto un campione della sua strategia energetica, in quanto «economico e pulito», leggasi abbondante sul suolo patrio e a basso contenuto di Co2.

La lobby del combustibile fossile, che negli ultimi 12 mesi ha investito ingenti somme per promuovere “clean natural gas” (gas naturale pulito), sta cercando di mettere in ombra petrolio e carbone (quest’ultimo responsabile di oltre il 45 percento dell’energia elettrica prodotta), promuovendo l’idea che il gas naturale, al contrario degli altri combustibili fossili, danneggia di meno l’ambiente.

Ma è vero che il gas naturale è così pulito e che può aiutare a ridurre le emissioni di gas climalteranti?

Leggi tutto…

Categorie:Ambiente, Ecologia, Verde

70.000 litri di acqua per fare un chilo di carne !

Il Pacific Institute ha calcolato l’acqua “nascosta” che serve perprodurre una serie di beni, cibi e bevande.

ma quanta acqua ci vuole?

Dati sorprendenti, davvero. Accompagnano “The World’s Water”, il rapporto biennale appena uscito che avverte: anche se miliardi dipersone non hanno accesso all’acqua, il genere umano già sfrutta la metà delle acque accessibili, di qui in poi bisognerà pedalare in salita.

Calcoli sull’acqua “nascosta” incorporata nei cibi li aveva già diffusi il sito Waterfootprint. Ora arrivano informazioni più complete. L’acqua che ci serve per fabbricare un paio di scarpe, un microchip, una maglietta di cotone.

In  fondo il link per chi vuole approfondire.

Le bevande, innanzitutto.
Un bicchiere di birra, 300 litri d’acqua
Un litro di latte, 1000 litri
Una tazza di caffè, 1.120 litri
Un bicchiere di succo d’arancia, 850 litri
Un bicchiere di vino, 960 litri

Ora la quantità d’acqua necessaria a produrre un chilo di alcuni cibi
Pane, 1.300 litri d’acqua
Formaggio, 5.000 litri
Patatine fritte, 925 litri
Hamburger, 16.000 litri

Sempre in materia di cibo, ora i diversi tipi di carne. Litri d’acqua per un chilo.
Pecora, 6.100 litri d’acqua
Capra, 4.000 litri
Manzo, 15.000-70.000 litri
Pollo, 3.500-5-700.

Cibi di origine vegetale “grezzi”, così come sono raccolti nei campi. I litri d’acqua sono quelli necessari per un chilo
Orzo, 1.300 litri
Patate, 500-1500 litri
Grano, 900-2000 litri
Riso, 1.500-5.000 litri

Generi vari non alimentari
Foglio di carta, 125 litri d’acqua
Scarpe di cuoio, 16.600 litri
Microchip, 16.000 litri
Un chilo di tessuto di cotone, 11.000 litri

Il Pacific Institute avverte che si tratta di stime. che contengono in sè incertezze e limiti. Ad esempio, i dati sulla carta riguardano solo la fabbricazione, e non la crescita degli alberi.

Dal Pacific Institute la tabella con l’acqua “nascosta” utilizzata per produrre beni, cibi, bevande

Dal Pacific Institute il rapporto biennale “The Word’s Water”

Leggi Com’è distribuita l’acqua sulla Terra

Meno mucche , meno centrali nucleari , piu’ cibo per tutti

 

Ogni essere vivente, sia animale che  vegetale, per crescere e  vivere necessita di energia che assume  dall’alimentazione . La  catena alimentare( es: uomo mangia la mucca , la mucca mangia l’erba ) e’ un processo estremamente inefficiente : ad ogni passaggio l’energia convolta e’ pari a 10 volte rispetto a quella dell’anello inferiore , per cui per fare un  chilo di peso di un essere umano  servono  10 kg di mucca , ovvero 100 kg di vegetale.  Inoltre , l’energia indiretta coinvolta per le infrastrutture necessarie all’allevamento e distribuzione  (  per  trasporto animali , refrigerazione  delle carni , edifici per allevamento animali , mezzi agricoli , cure veterinarie , disboscamento per creare spazio  , ecc  ) assume  valori esorbitanti.

Con una semplice modifica delle nostre abitudini alimentari , riducendo il consumo di carne ad esempio, potremmo contribuire a consumare meno energia  , risparmiando  quanto prodotto  da  alcune centrali nucleari ,   con un enorme vantaggio  per la  salute , perche’ si ridurrebbe  l’ insorgenza  di patologie legate al  consumo eccessivo di proteine animali.

Sono state identificate delle  colture, ed altre sono in sperimentazione  , con un  alto contenuto proteico  che potrebbero essere utilizzate come alimentazione alternativa alla carne con innegabili vantaggi:

– meno energia sprecata
– piu’ salute e longevita’
– piu’ cibo per tutti , specie per i paesi poveri

Leggi tutto…

Referendum acqua e nucleare ,12 -13 giugno 2011: andiamo a votare

SI‘ per fermare la proliferazione nucleare,
SI‘ per l’acqua bene comune!
Referendum: il 12 e il 13 giugno ( domenica e lunedi) possiamo fermare la proliferazione nucleare e cancellare l’obbligo alle amministrazioni pubbliche di cedere a societa’ private la gestione dell’acqua potabile . Dipende da noi cittadini .
Andiamo a votare . Bastano tre SI’ .

Perché votare SI al referendum sul NUCLEARE  ?

Oggi , a differenza di 20 anni fa , esistono le tecnologie in grado di evitare di costruire nuove centrali atomiche e che  consentiranno di dismettere  progressivamente quelle in funzione . Occorre che gli investimenti e la ricerca siano giustamente indirizzati . Da subito potremmo già trarre energia dal sole , dal vento , dal geotermico senza aspettare  i 10 anni necessari per costruire  e mettere in funzione una centrale  atomica , che nessuno vorrebbe fuori casa propria.
Leggi tutto…

Categorie:Ambiente, Atomica, Nucleare

Incidente Nucleare : danno ETERNO

incidente alla centrale nucleareValutazione dei rischi : i rischi si classificano in base a 3 elementi associando ad essi un numero:

GRAVITA‘ del danno causato dall’incidente
PROBABILITA’ che accada l’incidente
TEMPO di RIPRISTINO del danno causato dall’incidente

Il prodotto di questi tre elementi  fornisce un numero : piu’  elevato e’ il numero ottenuto ,  maggiore e’  la pericolosita’ del rischio.
Ogni sistema di produzione o di accumulo di energia ha un proprio indice di pericolosita’  e gli incidenti possono causare vittime e distruzioni temporanee , con un tempo di ripristino dell’ordine di  qualche anno , ad eccezione di quello nucleare :
gli incidenti atomici , per effetto della radioattività , hanno un TEMPO di RIPRISTINO che varia da 50 a 100.000 anni (  per avere un’idea  di cosa significhi, si paragoni con la storia scritta dell’uomo che si aggira sui  5000 anni )  : praticamente il danno atomico e’ per un tempo  ETERNO :

l’area contaminata non e’ piu’ idonea per nessun tipo di essere vivente , vegetale , animale , essere umano , nè alcun materiale o manufatto potra’ essere piu’ utilizzato . La  radioattvita’ viene trasportata dal vento , dall’acqua , dagli animali, dagli insetti in aree distanti migliaia di chilometri dall’incidente.

Dove sono le Centrali Nucleari vicine all’Italia

La dipendenza dall’uranio ( l’Italia dipenderebbe completamente da POCHI PAESI MONDIALI ) sarebbe peggiore della dipendenza dal petrolio.

Ecco dove sono le centrali nucleari vicine all’Italia  e quelle previste in Italia del Nord :

CLICCA QUI

 

mappa Centrali Atomiche ai confini italiani

mappa  centrali atomiche in Italia , in studio

mappa centrali atomiche in Italia , in studio

Durante un incontro a Firenze sulle energie rinnovabili, Fabio Roggiolani, candidato alla Camera per la Sinistra l’Arcobaleno, ha presentato i risultati di uno studio di verifica sui siti italiani candidati a ospitare gli impianti.
Il costo del nucleare è molto superiore alle alternative esistenti e l’Italia non dispone di giacimenti di materiale fissile, che serve per alimentare le centrali, disponibile invece in Australia, Russia, Canada.
L’uranio inoltre non è una risorsa illimitata e le centrali nucleari la cui costruzione e allestimento iniziasse oggi, sarebbero a rischio di trovarsi senza combustibile al momento del loro completamento.

Fiera Etica a Milano : Fa la cosa giusta ” 25-27 marzo 2011

Fiera etica 25-27 Marzo 11 , a Milanocity

link alla fiera del 25-27 Marzo a Fiera MilanoCity ( viale Scarampo , vecchia Fiera) : Fa’ la cosa giusta

Da non perdere ! E’ presente anche  Acli Anni Verdi Ambiente.
Leggi il programmaProgramma Fa la cosa giusta 2011 ACLI


Cosa e’ la Fiera “Fa’ la cosa giusta! ” ?

Leggi tutto…

Fantastico : anche questo e’ l’uomo !

Un video di 3 minuti da non perdere e su cui riflettere:
-uomo -natura -coraggio -forza -sfide-intelligenza

http://www.youtube.com/watch?v=2HiUMlOz4UQ

La piu’ grande Centrale fotovoltaica ,inaugurata a dicembre 2010

Montalto di Castro centrale fotovoltaica 40 MW

 

La centrale e’ gia’ attiva e sta fornendo energia solare pulita e rinnovabile alla rete elettrica nazionale. La centrale di Montalto e’ stata collegata alla rete il 30 novembre scorso, con anticipo sulla data prevista. Secondo SunRay, la centrale produce energia sufficiente per 13.000 abitazioni ed evita l’emissione di 22.000 tonnellate di biossido di carbonio all’anno. La centrale di Montalto e’ la prima fase di un progetto di sviluppo di 85 megawatt che, stando alle previsioni, sara’ completamente operativo nel 2010.

Leggi tutto…

Categorie:Ambiente

Privatizzazione dell’acqua : pro e contro

Giovedì 31 marzo alle ore 21 presso l’Atrion di Carugate
Emilio Molinari presenterà il suo ultimo libro

Acqua bene di tutti

Seguirà un dibattito aperto sulla privatizzazione dell’acqua, per discutere insieme aspetti positivi e negativi della gestione pubblica e privata, problematiche correlate, referendum, partecipazione attiva di noi cittadini.

Si sta anche discutendo l’ipotesi di creare un comitato per l’acqua pubblica Martesana, che comprenda appunto i comuni del bacino Martesana, in modo da unire le forze e ottimizzare le risorse. In questo modo anche chi si trovasse in contesti comunali favorevoli alla privatizzazione ma volesse esprimere la propria opposizione non si ritroverebbe solo ma riuscirebbe ad inserirsi in un contesto territoriale già organizzato. Sarebbe bello e utile riuscire a fare fronte comune in vista del referendum che si terrà il 12 giugno.

da :Comitato Carugate

Categorie:Ambiente, Idee, Natura