Parco delle Cave Est

Articolo : Parco a rischio , apparso sul GIONRO , il 17 maggio 2010.

Articolo del Giorno 17 maggio 2010

IL PARCO EST DELLE CAVE DEVE ESSERE AMPLIATO, NON RIDOTTO

Quando, a maggio di un anno fa 2009 , dopo anni di intensi sforzi e trattative, si è arrivati alla firma, tra i sindaci di Cernusco sul Naviglio, Vimodrone, Brugherio, Carugate e Cologno Monzese, per la creazione del Parco Est delle Cave, abbiamo festeggiato.
VIVERE Cernusco ha sempre creduto che salvaguardare una fascia verde, che limitasse l’estendersi della metropoli milanese, fosse uno dei passaggi fondamentali per garantire un domani di sostenibilità agli abitanti attuali e futuri.
Il Parco comprende già ora quasi un milione di metri quadri di territorio cernuschese, che diverranno oltre 3 milioni con il prossimo Piano di Governo del Territorio, per costituire una cintura verde, di campi e boschi attorno alla nostra città.
Fin dalla sua istituzione, però, il Parco non ha mai avuto un comitato di gestione, poiché il comune di Cologno Monzese è rimasto per mesi senza una Giunta. Questo ha bloccato anche la creazione di piani condivisi di recupero, valorizzazione e sviluppo delle potenzialità del Parco.
Ora il comune di Brugherio, a guida PDL-Lega, ha approvato in consiglio comunale un pesante intervento edilizio all’interno del perimetro del parco. I nostri vicini puntano a costruire un nuovo grande centro commerciale a lato di quelli già esistenti (Carosello, Castorama, IKEA) andando così a congestionare ulteriormente la zona a nord di Cernusco.
VIVERE Cernusco ritiene che la vocazione agricola del Parco debba essere rispettata poiché, citando il sito della Provincia di Milano, “può garantire, a fronte dell’intensificarsi di un alquanto disordinato sviluppo insediativo, una continuità del sistema ecologico nord-sud nell’est di Milano, dal Parco delle Cascine fino al Villoresi”.

Per riflettere sul tema del “Consumo del territorio” ricordiamo che Lista per Pioltello, Associazione 26 aprile, Legambiente, MeetUp Pioltello e VIVERE Cernusco hanno organizzato un incontro venerdì 7 maggio, alle ore 21, presso il Centro Civico in piazza don Milani a Limito.
edito da : VIVERE Cernusco

Cosa e’ il Parco EST  delle cave ?
Un nuovo parco locale di interesse sovracomunale con una superficie complessiva di circa 550 ettari. Dopo anni di incontri, confronti a volte difficili tra i diversi enti locali e la Provincia di Milano, i sindaci dei comuni di Brugherio, Carugate, Cernusco sul Naviglio, Cologno Monzese e Vimodrone hanno siglato la convenzione per la gestione del nuovo parco. Il Parco è stato riconosciuto dalla Giunta Provinciale il 25 maggio 2009.

L’area interessata è così suddivisa nei singoli territori comunali: 232,46 ettari a Brugherio (dal giugno 2009 passata alla Provincia di Monza Brianza), 62,82 a Carugate, 73,18 a Cernusco, 53,90 a Cologno e 128,61 a Vimodrone.

Il Parco è situato nella porzione est della provincia di Milano, nel contesto dell’alta pianura irrigua, a margine della media pianura irrigua e dei fontanili. L’alta pianura irrigua è posta immediatamente a sud del canale Villoresi che artificialmente la divide dall’alta pianura asciutta e che, con l’apporto dei propri volumi d’acqua, ha reso possibile la trasformazione delle attività agricole, conferendo al territorio connotati paesaggistici tipici della pianura irrigua. Alla rete dei fontanili si sovrappone un articolato sistema di rogge derivate dal naviglio Martesana e dal canale Villoresi, che completano la rete irrigua.

comprende diversi comuni :

Cernusco

Brugherio

Vimodrone

Carugate

Cologno Monzese

Ci hanno scritto : Luca F.

leggi l'articolo in difesa del Parco EST delle Cave

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: