Archive

Archive for the ‘Cernusco’ Category

In bicicletta col WWF il 2 giugno 2014

volan cer carug.pdf_page_1

P1470234

Associati e simpatizzanti WWF di Cernusco , cascina Caldirela di Carugate, anno 2013

Lunedi 2 Giugno 2014, biciclettata col WWF di Carugate e Cernusco per le campagne e boschi dei due comuni.

Partenza scuola Mdi via Manzoni ore 9.30

 

 

 

 

P1470255

campagna di Carugate , seminativo di soia, anno 2013

E’ nato il WWF a Cernusco !

WWF

WWF

WWF finalmente anche a Cernusco !
Contattaci nel WWF gruppo Cernusco

oppure

scrivici 

Ci siamo: nasce la Martesana !

mappa dei comuni che formano la Martesana

( liberamente tratto da un articolo ACLI di Orazio Reolon)

Cosa e’ la MARTESANA?

Stanno per “scomparire” alcune provincie e ” nascere nuove aree” , ad esempio come la Brianza .
Presto , anche noi diventeremo una realtà territoriale  politica: la Martesana.
E’ costituita da 28 comuni:
Segrate,Pioltello, Vimodrone,Cernusco sul Naviglio,
Rodano Settala, Liscate ,Vignate,
Cassina de Pecchi, Bussero, Carugate ,
Trucazzano, Melzo, Gorgonzola, Pessano con Bornago,
Pozzuolo Martesana, Bellinzago Lombardo,
Gessate , Cambiago,
Cassano d’Adda, Inzago, Masate,
Vaprio, Pozzo d’Adda, Trezzano Rosa, Basiano, Grezzago, Trezzo d’Adda

La cosidetta zona “Martesana” compresa tra il confine est del comune di Milano ed il fiume Adda, dalle cui acque derivano a Trezzo sull’Adda quelle del Naviglio Martesana che, scorrendo verso Milano, funge da asse di riferimento est-ovest per l’intero territorio (vedi Mappa).

Leggi tutto…

Categorie:Ambiente, Cernusco, Storia

“Adotta un Parco”

parco dei Germani - Cernusco

parco dei Germani – Cernusco

“Adotta un parco”

Vorrei proporre di adottare un parco  (spero insieme a qualche altro extraterrestre come me)  in modo da mantenerne il decoro. Spero di poterne parlare con qualcuno di Voi. Grazie .
Laura 
Inoltre :
Qualcuno ha risposto a questo appello :
un’associazione sportiva sta partendo con un progetto pilota ,
a  tutti i volontari  il nostro supporto tecnico e sostegno per far si che si realizzi.

Salamandra al Fontanone

ottobre 2011: Salamandra al Fontanone

ottobre 2011: Salamandra al Fontanone

Trovata una salamandra nel Fontanone. Le salamandre predilogono luoghi umidi , potrebbe essere  segno che l’umidita’ del luogo sta aumentando.

Nella foto una mano indica il luogo preciso della risorgiva del Fontanile , ormai asciutta da decenni.

Nella vicina cava di Increa di Brugherio , il livello dell’acqua sembra essere salito di almeno 5 metri negli ultimi anni: il sentiero pedonale che correva intorno al bacino e’ stato raggiunto e sommerso dall’innalzamento dell’acqua della falda.(vedi foto).

 

 

 

Luogo preciso della fonte del Fontanone , oggi non piu' attiva

Luogo preciso della fonte del Fontanone , oggi non piu' attiva

ottobre 2011 Cava di Increa , Brugherio

ottobre 2011: Fonti della Muzzetta , risorgiva a sud di Vignate

Nutria a villa Fiorita

Guarda il video. La nutria che abita a Villa Fiorita , vicino al ponte girevole.

Categorie:Cernusco, Ecologia, Natura

Tarlo asiatico in Lombardia

Regione Lombardia ha rilanciato anche quest’anno la campagna di sensibilizzazione dei cittadini contro la presenza del “tarlo asiatico” (Anoplophora Chinensis), un insetto innocuo per l’uomo ma che attacca alberi di 20 specie diverse divenendo causa di gravi danni per il verde e l’ambiente. A tal proposito è stato messo a disposizione il numero verde del call center regionale (800.318.318).

Cos’è il tarlo asiatico
E’ un coleottero, ampiamente diffuso in Cina, Giappone e Corea, rinvenuto per la prima volta in Europa, a Parbiago in provincia di Milano, nel 2000. 

Come si presenta
L’insetto adulto (detto anche cerambice dalle lunghe antenne), è di colore nero con macchie bianche sul dorso,

  • maschio misura 2,5-3,5 cm,  ha le antenne lunghe due volte il corpo e vive circa 25 giorni indicativamente dall’ultima decade di maggio;
  • femmina misura circa 3,5 cm con antenne poco più lunghe del corpo e vive oltre 40 giorni e si può trovare sino a fine estate. Essendo in grado di volare, si diffonde rapidamente.
     

La larva, priva di zampe, di color giallo con capo brunastro, può raggiungere  4,5-5,5 cm di lunghezza. Vive esclusivamente all’interno della pianta per uno o due anni.  
 
Quali danni provoca
Le larve – se ne possono trovare alcune decine all’interno di uno stesso tronco – provocano i maggiori danni: per nustrirsi scavano lunghe gallerie all’interno del legno, compromettendo la vitalità delle piante, e favoriscono l’insediamento di altri parassiti.
Gli adulti si nutrono della corteccia tenera dei rami più giovani, che diventano secchi.

Leggi tutto…